Skip to content Skip to footer

Windows Server 2022 General Availability

Settimana scorsa, Microsoft ha un po’ spiazzato tutti con l’annuncio della versione di valutazione di Windows Server 2022. Il prodotto non è ancora in GA, quindi non è da utilizzare in ambienti di produzione o mission critical, ma si tratta di una build finale con tutte le funzionalità presenti e funzionanti.

Il perchè si è arrivati in anticipo rispetto al passato, in cui la RTM arrivava ad agosto, è semplice: il prodotto ormai è stabile e non ci sono enormi cambiamenti sui servizi più noti, in quanto il grosso del lavoro è stato fatto sull’integrazione con il mondo cloud. Inoltre, lo sviluppo sulla componente di virtualizzazione si sta spostando verso Azure Stack HCI e quindi anche lato Hyper-V c’è veramente poco di nuovo.

Windows Container

Sul fronte developer, Windows Server 2022 include miglioramenti significativi sulla parte di esecuzione dei Container, come la compatibilità tra le versioni e gli strumenti di containerizzazione per le applicazioni .NET, ASP.NET e Internet Information Services (IIS). L’orchestrazione può essere fatta tramite Kubernetes, usando magari il servizio cloud di Azure Kubernetes Service, che vi aiuta ad eseguire container dislocati geograficamente o su multi-cloud provider.

Sicurezza

HTTPS, HTTP/2 e Transport Layer Security (TLS) 1.3 abilitati di default, per aumentare al massimo la sicurezza. Sarà inoltre possibile proteggere le comunicazioni server con la crittografia AES-256 standard del settore, che ora supporta il protocollo SMB. Con Server Secured-core si avrà la garanzia che l’OEM ha fornito un set di hardware, firmware e driver che soddisfano lo standard Secured-core.

Hybrid Cloud

Windows Server 2022 deve tassativamente strizzare l’occhio verso il cloud e lo fa con un migliore integrazione con Azure Arc e con un nuovo motore legato allo Storage Migration Tool, che permetterà di portare i propri documenti su Azure in modo ottimale. Anche i container saranno gestibili in modo ibrido e sempre più avanzato.

Windows Admin Center

Ponte di comando di tutto sarà sempre Windows Admin Center, che per il rilascio ufficiale dovrebbe sbarcare con una nuova build capace di supportare al meglio il nuovo sistema operativo.

Get Started

Windows Server è disponibile da oggi per il download in versione di valutazione, al seguente link: Windows Server 2022 Evaluation Center